Come effettuare la comunicazione periodica dati IVA con Mago
Come prepararsi al prossimo adempimento fiscale del 18 settembre 2017
Perfetto

21 Agosto, 2017

Utente: Measoft
Tags: CADI, Comunicazione periodica dati iva, nuovo spesomtero

Comunicazione periodica dati Iva come gestirla con Mago

 

Nel presente asticolo toverari le Istruzioni per gestire la Comunicazione periodica Dati Iva. (lgs. 193/2016)

per prima cosa è necessario a verificare in Mago l'attuale configurazione dei codici delle aliquote. Più precisamente in Anagrafiche/Tabelle/Codici IVA/Codici IVA, nella scheda "Comunicazione Annuale Dati IVA" (veda fig.1 ) è possibile indicare le informazioni necessarie all'invio telematico. Teniamo a precisare che la configurazione va predisposta per i soli codici IVA particolari (ad esempio i codici IVA esenti, esclusi, beni strumentali, ecc.).

Nel caso si voglia escludere completamente dall'invio della liquidazione gli imponibili di un particolare codice IVA è possibile valorizzare, sempre nella scheda in oggetto, il flag "Escluso dalle operazioni imponibili (CD1-CD2)".

Ti consigliamo di consultarvi con il tuo commercialista.

Per il corretto funzionamento devono essere stati registrati in contabilità i giroconti IVA ad erario dei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2017 ( ovviamente si dà per scontato che gli stessi giroconti siano già stati registrati per l’esercizio 2016 ) comprese le registrazione di pagamento da erario a banca.

Inoltre è necessario che le fatture / note credito CEE siano state registrate, nel trimestre scorso ( gennaio / febbraio / marzo 2017 ), con modello FRCEE ed NRCEE e le fatture / note credito in reverse charge, parziale o totale, siano state registrate con modello FRREV, FRREVP, NRREV e NRREVP.

Le configurazioni sopraelencate e la corretta registrazione di ogni documento, determina la valorizzazione di ogni singola casella della figura 2.

Il cliente avrà la possibilità di consultare i dati, dopo l'installazione del modulo CADI, per ciascun mese di invio in modo da controllare la validità delle informazioni prima di inviarle all’Agenzia delle Entrate.

Lanciando l’elaborazione si rendono disponibili i dati per il report “Controllo Documenti in Comunicazione Dati Fatture”.

 

 

 

ARTICOLI RECENTI

ARTICOLI POPOLARI

NEWS

Area dedicata alla notizie più importanti della nostra Attività. Aggiornamenti, comunicazioni e molto altro. Seguiteci!

TAGS

Measoft CADI Comunicazione analitica dati iva Nuovo Spesometro
Top